Accesso rapido:

Questo sito utilizza cookie che consentono di migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di più. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Tour Operator specializzato in viaggi in Sud Ameri

Per maggiori info contattaci 011.7718046info@ruta40.it

Viaggi e tour su misura
100% modificabili

FIFA World Cup 2014, tutte le citta’ brasiliane nel Pallone

14.03.2011

Brasile


Brasile è: 2014 FIFA World Cup

La Fifa, la federcalcio internazionale, ha reso note le 12 citta' brasiliane che ospiteranno le partite dei Mondiali 2014. Il Brasile diventerà così il quinto Paese ad aver ospitato due edizioni dei Mondiali dopo Messico (1970 e 1986), Francia (1938 e 1998), Germania ovest/Germania (1974 e 2006) e Italia (1934 e 1990). Ecco quali sono le 'città' ospitanti' e tutte le loro caratteristiche...

1.Belo Horizonte
Stato: Minas Gerais
Popolazione (2009): 2.452.617
Accesso: Autostrade. Aeroporto Internazionale Tancredo Neves (voli da/verso tutte le capitali di Stato brasiliane)
Informazioni generali: fondata nel 1897, Belo Horizonte è stata la prima capitale di Stato a essere nata a tavolino. Belo Horizonte, infatti, è stata progettata e costruita per sostituire Ouro Preto come capitale del Minas Gerais. Pur essendo una moderna metropoli, Belo Horizonte mescola innovazione e tradizione: un’economia dinamica basata su commercio e servizi si sposa a edifici storici e alla superba gastronomia "mineira”.
Clima: le condizioni climatiche di Belo Horizonte, che sorge a circa 900 metri sul livello del mare sono classificabili come "tropicali d’altura”. L’estate è caratterizzata da frequenti precipitazioni piovose associate a temperature elevate, mentre la stagione invernale è rigida e secca.
Sistemazioni: Belo Horizonte ha infrastrutture ricettive eccellenti. La città dispone di grandi e lussuosi hotel di varie catene internazionali, ma anche alloggi a prezzi più accessibili.
Gastronomia & Ristorazione: sebbene Belo Horizonte vada fiera della cucina tipica locale, la sua vocazione è avere una ristorazione cosmopolita per gusto e attitudini.

2. Brasilia
Capitale Federale
Abitanti (2010): 2.562.963
Accesso: Autostrade. L’Aeroporto Internazionale Juscelino Kubitschek riceve voli giornalieri, sia nazionali che internazionali.
Informazioni generali: Brasilia, capitale del Brasile, è stata inaugurata il 21 aprile 1960, eseguendo il progetto del Presidente Juscelino Kubitschek di esplorare e popolare la vasta regione centro-occidentale del Brasile. Il principale pianificatore urbano del progetto Brasilia fu Lúcio Costa. Oscar Niemeyer fu l'architetto capo della gran parte degli edifici pubblici e Roberto Burle Marx ebbe l'incarico di landscape designer. Il piano urbanistico fu basato sulle teorie di Le Corbusier. Brasilia è la prima città costruita nel XX secolo a essere stata nominata Patrimonio dell’Umanità.
Clima: Brasilia, che sorge su un altopiano a 1.172 m di altitudine, ha un clima tropicale continentale di altitudine con due ben definite stagioni: quella delle piogge (da novembre a marzo) e una stagione secca. La temperatura media annua è di 20,5 ° C.
Sistemazioni: Brasília ha una vasta gamma di hotel e sistemazioni che vanno dalle strutture di lusso agli ostelli più economici.
Gastronomia & Ristorazione: la città è ben fornita di caffè, case da tè, pasticcerie, bar e ristoranti che offrono diversi tipi di cucina brasiliana e internazionale.

3. Cuiabà
Stato: Mato Grosso
Abitanti (2009): 550.562
Accesso: Autostrade. Aeroporto con voli di linea da/verso tutte le capitali di Stato brasiliane.
Informazioni generali: capitale dello stato del Mato Grosso, Cuiabá ha una posizione privilegiata in quanto è la "porta" dell’Amazzonia, all'imbocco del Pantanal e a pochi chilometri dalla famosa Chapada dos Guimarães, che sono i principali punti turistici della zona. Al centro di tutte queste attrazioni, Cuiabá porta nelle sue dimore storiche, chiese e strade, i segni delle miniere d'oro del passato e delle grandi dispute territoriali tra Paesi vicini.
Clima: il clima è tropicale, caldo e umido/afoso. Le precipitazioni sono concentrate da Settembre ad Aprile, mentre nel resto dell’anno le correnti di aria secca che soffiano sul Brasile centrale impediscono il formarsi di addensamenti nuvolosi.
Sistemazioni: Cuiabà dispone di una rete di alberghi composta da circa 90 strutture ricettive di diversa categoria.
Gastronomia & Ristorazione: la cucina nel Mato Grosso è basata su piatti preparati con pesce del Pantanal come pacu, pintado, e piraputanga che vengono serviti fritti o in umido. Un altro piatto tradizionale è il Maria Isabel: un taglio pregiato di carne accompagnato con riso.

4. Curitiba
Stato: Paranà
Abitanti (2009): 1.851.215
Accesso: Autostrade. Aeroporto con voli di linea verso tutte le capitali di Stato brasiliane.
Informazioni generali: influenzata dagli immigrati europei, Curitiba beneficia di una spiccata apertura alla diversità culturale ed è strutturata per soddisfare il turista, a prescindere che sia in viaggio per piacere o per affari.
Clima: a Curitiba il clima è subtropicale umido, senza stagione secca, con estati miti e inverni freddi. Sistemazioni: la città dispone di un’efficiente rete alberghiera che offre sistemazioni per tutte le esigenze.
Gastronomia & Ristorazione: Curitiba ha ottimi ristoranti e bar accoglienti. La cucina riflette l’influsso delle comunità di Polacchi, Italiani, Giapponesi e Ucraini.

5. Fortaleza
Stato: Cearà
Abitanti (2009): 2.505.552
Accesso: Autostrade. Aeroporto con voli di linea verso tutte le capitali di Stato brasiliane
Informazioni generali: Fortaleza (fortezza in portoghese) è una grande, vivace e moderna città che offre ai suoi residenti e visitatori belle spiagge, un’intensa scena culturale, tour in jeep tra le dune e spiagge, nonché un ricco artigianato.
Clima: la città è situata in una macroregione semi-arida. Le temperature oscillano tra 23° C e 38 º C.
Sistemazioni: le strutture ricettive di Fortaleza sono considerate tra le migliori dell’intero Brasile. Ci sono centinaia di hotel, alberghi, ostelli e appartamenti per gustare l’ospitalità del Ceará in tutte le sue espressioni.
Gastronomia & Ristorazione: a Fortaleza si possono apprezzare le influenze indiane, portoghesi e africane su piatti a base di pesce e di frutti di mare. Non vanno trascurate, tuttavia, le specialità del Sertão (il bassopiano semi-arido del Nord-est): un universo di sapori che va dalla moqueca (tradizionale stufato di pesce) al Bode Guisado (carne di capra).

6. Manaus
Stato: Amazonas
Abitanti (2009): 1.738.641
Accesso: Autostrade. Voli di linea dall’aeroporto di Belém verso tutte le capitali di Stato brasiliane.
Informazioni generali: Manaus è la capitale dello Stato di Amazonas, centro finanziario della regione Nord del Brasile nonché porta di accesso alla più grande foresta pluviale del pianeta - l'Amazzonia. Manaus è una miscela vivace tra i ritmi di una grande città e quelli pacati della natura. Tra le sue principali attrazioni figurano la confluenza tra le acque del Rio Negro e quelle del Rio Solimões, il Teatro Amazonas, il Mercado Municipal e il porto di Manaus.
Clima: con l’Amazzonia alle porte di casa, il clima a Manaus può essere solo quello equatoriale caldo-umido, con due stagioni ben definite: quella delle piogge (da dicembre a maggio) e la stagione secca, che si traduce in sole intenso e temperature che toccano punte di 40° C.
Sistemazioni: Manaus dispone di una rete alberghiera di ottimo livello che offre sistemazioni per tutti i gusti e le disponibilità di spesa.
Gastronomia & Ristorazione: nella cucina di Manaus sono evidenti gli influssi portoghesi e quelli degli Indios nella preparazione di piatti a base di pesce di fiume.

7. Natal
Stato: Rio Grande do Norte
Abitanti (2009): 806.203
Accesso: Autostrade. Aeroporto Internazionale Augusto Severo con voli di linea verso tutte le capitali di Stato brasiliane.
Informazioni generali: la città è stata fondata nel 1599 dai portoghesi dopo il completamento della costruzione della fortezza chiamata Fortaleza dos Reis Magos, costruita per impedire ai Francesi di prendere il controllo della regione. Tuttavia, nel 1633 la città cadde nelle mani degli Olandesi, che ribattezzarono l’insediamento New Amsterdam. Dal 1901, con la creazione di un Piano Urbano della città, Natal ha cominciato a svilupparsi e crescere, diventando una delle capitali turistiche del Brasile.
Clima: il clima a Natal è tropicale umido, con precipitazioni in inverno ed estati secche. La temperatura media si attesta su 26,6° C.
Sistemazioni: la città dispone di hotel, motel, locande, villaggi, campeggi, ostelli e appartamenti.
Gastronomia & Ristorazione: ci sono diversi piatti tipici come il granchio, pesce fritto, gamberi al cocco, stufati di ostriche e aragosta. Tuttavia, il piatto più famoso viene dal Sertão ed è la "carne de sol” (carne del sole) accompagnata da cassava (manioca), riso bianco, burro di arachidi e miscela di farina di manioca tostata.

8. Porto Alegre
Stato: Rio Grande do Sul
Abitanti (2009): 1.436.123
Accesso: Autostrade. Aeroporto con voli di linea verso tutte le capitali di Stato brasiliane e le città dei Paesi del Mercosul.
Informazioni generali: Porto Alegre, che sorge sulle sponde del lago Guaiba, è una città verdeggiante di parchi civici e dotata di una vivace vita culturale, con teatri, gallerie d'arte, bar e discoteche che offrono svago e divertimento. Porto Alegre ha una struttura eccellente sia per le esigenze del turismo leisure che per quello del turismo business/eventi grazie ai suoi centri congressi di grandi dimensioni e strutture alberghiere ad alto livello.
Clima: a Porto Alegre il clima è subtropicale umido (o temperato), costituito da quattro stagioni abbastanza definite da inverni moderatamente freddi ed estati calde separate da stagioni intermedie della durata di circa tre mesi, e piogge ben distribuite durante l'anno.
Sistemazioni: la città ha tutto a disposizione per accontentare le esigenze di soggiorno e pernottamento del turista: dalla suite di lusso all’ostello "basic”.
Gastronomia & Ristorazione: nella capitale del Brasile gaucho, il cibo di qualità si trova in primo luogo nei ristoranti specializzati nella cucina della regione, che ha le sue bandiere nel Churrasco e nel charqui con riso.

9. Recife
Stato: Pernambuco
Abitanti (2009): 1.561.659
Accesso: Autostrade. Aeroporto Internazionale Guararapes-Gilberto Freyre, con voli di linea verso/da tutte le capitali di Stato brasiliane e verso l’estero.
Informazioni generali: la capitale del Pernambuco è stata il più grande centro culturale, sanitario e turistico del Nord-est brasiliano, ma anche il terzo polo gastronomico del Brasile. Recife è una città di forti contrasti tra tradizione e innovazione e tra influssi culturali di genti diverse per provenienza: Spagnoli, Olandesi, Ebrei, Francesi, Portoghesi. Recife è situata sulla costa pernambucana ed è considerata la Venezia del Brasile per i suoi ponti che attraversano i fiumi della città. Le attrazioni principali della regione sono il Carnaval, le spiagge di Pina e Boa Viagem (una delle più belle spiagge urbane del paese), il diving, la cucina e le architetture coloniali.
Clima: Recife è attraversata dai corsi dei fiumi Capibaribe e Beberibe, mentre il suo litorale, protetto da una barriera corallina, si distende per quasi 9 km. Il clima è caldo e umido, con il picco delle precipitazioni piovose tra maggio e luglio (inverno). La temperatura media a Recife si aggira intorno ai 25º C.
Sistemazioni: l’ospitalità a Recife si concentra negli hotel e pousadas che sono concentrati principalmente sulla spiaggia di Bom Viagem.
Gastronomia & Ristorazione: la cucina tipica di Recife ruota intorno alla preparazione di pesce, crostacei e frutti di mare. Nei ristoranti l’offerta si amplia con l’inclusione di sapori che provengono dal pernambucano dell’interno e dalla cucina internazionale.

10. Rio de Janeiro
Stato: Rio de Janeiro
Abitanti (2009): 6.186.710
Accesso: Autostrade. Aeroporto Internazionale Antonio Carlos Jobim (noto anche come Galeao) per i voli di linea internazionali e nazionali; City Airoport Santos Dumont solo per i voli nazionali.
Informazioni generali: attualmente Rio de Janeiro è uno dei principali centri culturali del Paese, con le sue molte sale cinematografiche, teatri, musei, parchi, cattedrali, sale da concerto, locali notturni, gallerie d'arte e biblioteche. Rio de Janeiro è anche un enorme polo gastronomico: i ristoranti della città offrono una scelta spropositata di piatti di cucina internazionale e da tutte le regioni del Brasile. Inoltre, appuntamenti culturali di richiamo come il Carnevale e il Capodanno, le spiagge, e altre attrattive naturali danno fama internazionale alla città. Tra le principali attrazioni figurano le spiagge di Copacabana, Ipanema, Leblon e Barra da Tijuca, i giardini botanici, il Parco Nazionale di Tijuca, la Foresta di Tijuca e Pedra Bonita, la Montagna del Pan di Zucchero, il Corcovado e il Cristo Redentore, musei, cattedrali e palazzi storici.
Clima: la città si allunga sul mare ed è molto calda durante l'estate, che dura da dicembre a marzo con temperature che vanno da 25° C a 42° C. L'inverno, compreso tra giugno e agosto, vede temperature massime attestate sui 20° C e le minime notturne sui 16° C circa.
Sistemazioni: Rio de Janeiro conta circa 350 alberghi che vanno dal piccolo lodge all’hotel di lusso, dal classico motel alla formula dell’apart-hotel per un’offerta che giunge a oltre 23.000 posti letto.
Gastronomia & Ristorazione: a Rio de Janeiro la gamma di soluzioni di ristorazione spazia dai ristoranti di tipo semplice, che si trovano lungo il litorale, alle catene di fast food, a ristoranti sofisticati legati a grandi alberghi. La cucina è varia, con una particolare attenzione alle specialità brasiliane come la feijoada, churrasco, snack e piatti di pesce veloce. A Rio de Janeiro operano anche ristoranti specializzati in diverse cucine internazionali.

11. Salvador
Stato: Bahia
Abitanti (2009): 2.998.056
Accesso: Autostrade. Aeroporto che riceve voli di linea domestici e internazionali.
Informazioni generali: Salvador mette insieme presente e passato, colori e sapori, culture, fedi, razze. Il fondersi tra radici nere, indigene e portoghesi ha dato vita a una cucina ricca ed esotica. Il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale Mondiale e la città nel suo insieme è considerata la capitale culturale del paese anche per aver dato i natali a numerosi artisti e intellettuali di fama internazionale. Le attrazioni principali sono il Carnevale, le sentitissime feste religiose, le dimore e le chiese di epoca coloniale e le spiagge, considerate tra le più belle del Nord-est del Brasile.
Clima: Salvador ha un clima caldo-umido tipicamente tropicale, trovandosi tra il Tropico del Capricorno e la linea dell’Equatore. Città soleggiata, ha una temperatura media di 25° C che varia poco durante l'anno.
Sistemazioni: la città ha un gran numero di posti letto da offrire e formule di alloggio per tutti i gusti.
Gastronomia & Ristorazione: la cucina bahiana è particolarissima per l’uso di ingredienti aromatici, spezie e condimenti peculiari, come l’olio di palma africana, la manioca e la noce di cocco. Ma ciò che distingue veramente il cibo bahiano è l’anima africana presente ovunque.

12. San Paolo
Stato: San Paolo
Abitanti (2010): 11.244.369
Accesso: Autostrade. Aeroporto che riceve voli di linea domestici e internazionali.
Informazioni generali: San Paolo è la più grande città del Brasile ed è conosciuta per la sua forza finanziaria, per le attività culturali, gastronomiche e artistiche che influenzano l'economia, la politica e la cultura in tutto il mondo. La città offre un'eccellente infrastruttura alle imprese, con una vivace vita notturna, buoni ristoranti e proposte di intrattenimento per tutti i gusti. San Paolo impone un ritmo frenetico su lavoro, shopping, tempo libero, intrattenimento e gli eventi, ma è un luogo dove si può godere di qualsiasi cosa a qualsiasi ora del giorno o della notte. Semplicemente la città non si ferma mai.
Clima: a San Paolo il clima è mite per gran parte dell'anno, con temperature massime di 24º C durante il giorno e minime di 18° C di notte. Può essere molto caldo tra novembre e marzo e in inverno, in giugno e luglio, le temperature possono scendere fino a 6° C.
Sistemazioni: la città ha circa 60.000 camere in alberghi di varie categorie di prezzi, che spaziano dalle unità di lusso delle grandi catene internazionali alle minuscole locande. La maggior parte delle strutture sono situate vicino ad Avenida Paulista e Jardins, i quartieri centrali, e nella zona sud.
Gastronomia & Ristorazione: le opzioni a San Paolo spaziano dai cibi tipici di altri Stati brasiliani all’alta cucina internazionale. I "botecos” (bar), invece, sono classici luoghi di ritrovo notturni dei paulistanos e la pizza è un must per chi visita la città.

Condividi

In Brasile, per celebrare il gusto della vitaAnacardi, la nuova frontiera dell’ecoproduzione