Accesso rapido:

Questo sito utilizza cookie che consentono di migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di più. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Tour Operator: viaggi e tour organizzati RUTA 40

Per maggiori info contattaci 011.7718046info@ruta40.it

Viaggi e tour su misura
100% modificabili

Prima della partenza

Per partire tranquilli e sicuri occorreranno una serie di accorgimenti e cose cui pensare, noi suggeriamo:

DOCUMENTI:
Per i cittadini italiani occorre controllare la validità del passaporto: non deve scadere oltre sei mesi dalla data di arrivo in ciascuno dei paesi toccati, ma è meglio controllare che non ci siano nuove disposizioni. Importante per gli Usa: - anche per il solo transito da un aeroporto nordamericano - è richiesto il passaporto a lettura ottica con fotografia digitale. Inoltre, a partire dal 12 gennaio 2009, tutti coloro che si recano negli Stati Uniti, nell'ambito del Programma Viaggio senza Visto, devono ottenere un’autorizzazione al viaggio elettronica, prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti. Per informazioni e dettagli: http://www.cbp.gov/travel/
E' sempre richiesto comunque il passaporto - anche per i minori (che devono avere il proprio passaporto individuale).
Per quanto riguarda le regole per il rilascio del passaporto italiano rimandiamo al sito: http://www.poliziadistato.it/articolo/10301-Il_Rilascio/
I documenti di viaggio ed i biglietti aerei vanno controllati al momento del ricevimento.

E-TICKET (Biglietto Elettronico):
E' ormai consuetudine emettere il biglietto elettronico, in sostituzione del vecchio cartaceo tradizionale. Gli estremi della prenotazione saranno stampati su carta semplice che verranno trasmessi via posta, fax o email. L'E-Ticket consente la presentazione direttamente al check-in dove verrà consegnata la carta d'imbarco, dietro presentazione del passaporto.

ASSICURAZIONI:
Inclusa nei nostri pacchetti vi è già una assicurazione di base, ma consigliamo sempre di visionare con attenzione le condizioni in modo da poter, se si vuole e si può, aumentarne i massimali coperti e le garanzie incluse. Inoltre, solo contestualmente alla prenotazione, può essere stipulata una polizza contro l'annullamento prima della partenza.

NOLEGGIO AUTO:
Per il noleggio auto sono indispensabili una carta di credito come garanzia e la patente internazionale per le cui informazioni ci si può rivolgere agli uffici di competenza dell'Aci. Consigliamo di stipulare sempre le assicurazioni facoltative e di informarsi molto bene, alla consegna dell'auto, delle varie modalità/condizioni, franchigie ecc.

FARMACI DA VIAGGIO:
A parte farmaci specifici e personali per cui occorre una buona scorta, potrebbero essere utili alcuni farmaci per il cui corretto uso consigliamo di parlare col proprio medico:
aspirina o tachipirina per febbre e dolori
antistaminici utili come decongestionanti per raffreddori allergici, orticaria e allergie
un prodotto tipo Xamamaina o Transcop per prevenire il mal d'aria, d'auto o di mare
antibiotici
preparati a base di caolino (esempio Kao Pront) o di loperamide (esempio Imodium, Dissenten) per alleviare i sintomi di diarrea e a base di metoclopramide (esempio Plasil) contro nausea e vomito
antibiotici intestinali per curare forme gravi di diarrea per cui consigliamo comunque la somministrazione sotto controllo medico
soluzioni reidratanti
disinfettanti per graffi e tagli
una pomata antistaminica per calmare irritazioni e pruriti dovuti a morsi e punture di insetti
garze e cerotti
insettifughi
creme protettive adatte al proprio fototipo e lozioni doposole
soluzioni per disinfettare l'acqua
compresse multivitaminiche qualora l'assunzione quotidiana risultasse insufficiente
fermenti lattici per ripristinare la flora batterica.

VACCINAZIONI:
Per le nostre destinazioni le uniche vaccinazioni richieste ed obbligatorie sono l'antimalarica e la febbre gialla per le zone Amazzoniche e per alcuni passaggi da una nazione a un'altra.
Tuttavia Ruta 40 raccomanda i viaggiatori di informarsi sempre e comunque presso le Asl di competenza, specificando le aree geografiche che si andranno a visitare, per conoscere anche quelle consigliate.
In linea generale infatti le vaccinazioni vanno fatte prima della partenza presso le Asl e verranno registrate sul Certificato Internazionale di vaccinazione, da portare con i propri documenti di viaggio. Vanno pianificate almeno con due mesi di anticipo, richiedendo alcune una iniezione iniziale seguita da una seconda di rinforzo a distanza di un mese, mentre alcuni vaccini non possono essere sovrapposti ad altri. Molte sono sconsigliate durante la gravidanza.
Le principali vaccinazioni per cui occorre informarsi sono:
Febbre gialla (la protezione dura dieci anni)
Colera (informarsi se la zona visitata è luogo di epidemia)
Difterite e tetano (obbligatoria per tutti i bambini, per gli adulti andrebbe fatto un richiamo ogni 10 anni)
Epatite virale A (due dosi iniettate a distanza di 6/12 mesi una dall'altra)
Epatite virale B (due dosi iniettate a distanza di un mese, più un richiamo dopo sei mesi)
E' anche disponibile un vaccino bivalente, valido per l'epatite A e B per cui sono necessarie tre iniezioni nell'arco di sei mesi
Meningite Meningococcica (va fatta almeno due settimane prima della partenza e dura per tre anni)
Morbillo (consigliata ai bambini al di sotto dei dieci anni)
Poliomelite (il vaccino va fatto nell'infanzia e richiamato ogni dieci anni)
Febbre tifoide (consigliata a chi si reca in aree con scarsa igiene. Il vaccino può essere somministrato per via orale tramite capsule o intramuscolare)
Rabbia (tre iniezioni praticate nell'arco di un mese)
Tubercolosi

TREKKING:
Mete mondiali del trekking sono i Parchi Nazionali Los Glaciares in Argentina, Torres del Paine in Cile ed il peruviano Camino Inca in Valle Sacra che, come tutte le zone di montagna, richiedono abbigliamento tecnico, confortevole e a strati: sotto leggero e in fibre naturali, sopra con tessuti tecnici capaci di coniugare comfort nel movimento, resistenza, leggerezza e termoregolazione. Meglio quelle giacche con più strati, impermeabili e con un pile interno, accompagnate da cappellino e sciarpa per ripararsi dal vento, che può soffiare forte.
Occorre avere almeno un buon paio di scarpe da ginnastica (specifiche per il trekking) o, meglio ancora, uno scarponcino leggero ed impermeabile utile per prevenire le slogature.
I parchi hanno le segnalazioni bene indicate e richiedono l'osservanza di norme comportamentali nel pieno rispetto dell'ambiente e degli animali, i trekking disponibili sono molteplici e si rivolgono ai diversi livelli di preparazione. Sono vendute in loco cartine e mappe dettagliate, e la maggior parte delle hosterias funzionano da "centri di informazione" tramite le quali sono reperibili le guide.